fbpx

Il percorso formativo in Fashion Design è strutturato in corsi che prevedono dalle 4 alle 6 lezioni settimanali, dal lunedì al venerdì, nell’arco di tutto il giorno.

Il corso di Fashion Design, come tutti i corsi triennali, ha l’obbligo di frequenza e le assenze non devono superare il 35% del totale delle ore.

L’obbligo di frequenza si rende necessario affinché siano raggiunti gli obiettivi formativi, si acquisisca le capacità di gestione dei progetti e di gestione del lavoro in gruppo.

Gli esami da sostenere saranno stabiliti dai docenti di ogni corso e potranno essere progettuali, scritti e/o orali. Alcuni corsi prevedono, inoltre, l’obbligo di sostenere esami parziali nel corso dell’anno.

Il percorso formativo in Fashion Design è strutturato in corsi che prevedono dalle 4 alle 6 lezioni settimanali, dal lunedì al venerdì, nell’arco di tutto il giorno.

Il corso di Fashion Design, come tutti i corsi triennali, ha l’obbligo di frequenza e le assenze non devono superare il 35% del totale delle ore.

L’obbligo di frequenza si rende necessario affinché siano raggiunti gli obiettivi formativi, si acquisisca le capacità di gestione dei progetti e di gestione del lavoro in gruppo.

Gli esami da sostenere saranno stabiliti dai docenti di ogni corso e potranno essere progettuali, scritti e/o orali. Alcuni corsi prevedono, inoltre, l’obbligo di sostenere esami parziali nel corso dell’anno.

Il corso è strutturato per formare i nostri studenti su tutti i temi inerenti il Fashion Design, dal management allo stile, passando per la ricerca di tendenze, la confezione, la conoscenza dei tessuti e delle lavorazioni possibili su essi.
L’acquisizione delle basi tecniche in tutti questi campi permette, ai nostri studenti, di assolvere a diversi compiti richiesti dalle aziende.

Scopri il programma

INFORMAZIONI


Gli argomenti in elenco hanno carattere interdisciplinare, per questo motivo vengono trattati oltre che dai corsi principali per ciascun tema, anche da altri corsi, qualora il docente ne ritenga necessario l’approfondimento.

le date d’esame sono stabilite dai docenti e dai responsabili della didattica.
Le prove d’esame potranno essere progettuali, scritte e/o orali a seconda degli obiettivi formativi del corso.

La media dei voti, trascini sul libretto personale dello studente, definiranno il voto di ammissione all’anno successivo o all’esame finale (terzo anno).
Nell’arco dell’Anno Accademico sono previste visite guidate presso aziende, fiere di settore la partecipazioni a quest’ultime come espositori.


CROMATOLOGIA

– Funzionamento dell’apparato visivo umano
– Fisiologia dei fenomeni luminosi
– Comunicazione cromatica
– Rapporto tra forme e colori
– Azioni sinestetiche
– Analisi psico-cromatiche pubblicitarie
– Psicologia del colore e sue applicazioni.

STORIA DELL’ARTE

– Arte egizia, greca e romana
– Il Paleocristiano, Romanico e Gotico
– Il Rinascimento con le arti pittoriche, scultoree e architettoniche
– I grandi artisti
– Il barocco
– Il ‘700 e l’800
– Arte contemporanea: cubismo, impressionismo, espressionismo, ecc.

TECHNO FASHION

– Nozioni di hardware e software
– Informatica di base
– Grafica vettoriale (disegni e ritracciamento marchi e logotipi)
– Illustrazione di figurini a tinte piatte
– Grafiche per abbigliamento
– Grafica pittorica (fotomontaggi e fotoritocchi, illustrazioni e creazione immagini)
– Texture da applicare a foto e figurini

FIGURINO E TECNICHE GRAFICHE DI ILLUSTRAZIONE

– Principi di disegno anatomico
– Figurino tecnico
– Principi di prospettiva
– Materiali (carta, pennelli, pennini)
– Disegno a matita e pastelli
– Tecniche di Pantone
– Collage
– Texture
– Design del tessuto
– Grafica per abbigliamento

LA FOTOGRAFIA PER LA MODA (Styling)

– Introduzione alla fotografia in generale
– Composizione
– Analisi della composizione (classica e moderna)
– Strumenti e processi analogici e digitali
– Tendenze e riferimenti
– Fotografia per la moda

MARKETING

– Ciclo di vita del prodotto
– Le quattro “P” del marketing
– Il posizionamento del prodotto
– Il marketing Mix
– I processi di acquisto
– Vantaggi e svantaggi
– Segmentazione del target
– Creazione di un briefing aziendale
– Ideazione del comunicato stampa.

ACCESSORI

– I settori merceologici e la struttura produttiva
– Analisi e scelte aziendali
– Classificazione della domanda e scelte d’acquisto
– Sperimentazioni e laboratori

MERCEOLOGIA DEI TESSUTI

– Evoluzione dei prodotti tessili
– Fibre tessili naturali e chimici (artificiali e sintetici)
– I filati: cardatura, pettinatura, stiro, torsione
– Conoscenza delle caratteristiche, ottimizzazione delle scelte in fase progettuale
– Tessuti e supporti utilizzati nella stampa digitale per l’abbigliamento

LINGUA INGLESE

– Inglese di base: grammatica e primi esempi di dialogo
– Inglese tecnico.

MODELLISTICA INDUSTRIALE E CONFEZIONE

– Tecnica di modellatura
– Modelli di base di gonna, corpetto, pantalone, giacca
– Schema di taglio e rappresentazione grafica
– Costruzione di modelli reali
– Cartamodelli dei propri figurini realizzati mediante l’ausilio del taglio geometrico
– Confezione di capi

STILISMO (Fashion Design)

– Caratteri e tipologie di linee di abbigliamento
– Ricerca e decodifica di forme stilistiche
– Immagini e suggestioni
– Analisi e ragionamento secondo parametri stilistici finalizzati ad un metodo progettuale
– Creatività artistica e Management d’impresa
– Gestione di un’impresa di moda
– I modelli francesi, asiatici, americani
– Il modello italiano dall’alta moda al pret-à-porter
– L’industria italiana
– Linea uomo, donna, bambino (dal pronto-moda all’alta moda)
– Unitarietà tra progetto e prodotto
– Organigramma delle professioni (stilista, uomo prodotto, modellista, ufficio acquisti, …).

STORIA DEL COSTUME E ASPETTI SOCIALI DEL COSTUME

– Evoluzione storica del costume dall’Antichità al Rinascimento
– Barocco ed Eclettismo degli stili
– Il Novecento (dal Liberty alla Computer Art)
– Gli accessori e i gioielli nei secoli
– I grandi personaggi nella moda
– Le nuove tendenze (Moda, Internet, Virtual Modeling)
– Influenza dei Mass Media sulla Moda
– Moda e comunicazione (campagne pubblicitarie, collezioni sofisticate, fotografia e tecnologia al servizio della moda, suoni e musica)
– Psicologia del colore.

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE

– Introduzione e spiegazione del processo produttivo
– Come nasce un marchio d’abbigliamento (scelta del nome, la filosofia, il target, l’immagine, le strategie di posizionamento)
– La scelta dei colori, immagine coordinata del prodotto
– La collezione (gli elementi ispiratori, ricerca iconografica e stilistica, la bozza di collezione attraverso i folder, campionatura dei tessuti)
– Figurini e/o tipologie di prodotto: capospalla, pantalone/gonna, maglieria, accessori
– Compilazione della scheda tecnica
– Trattamenti: lavaggi industriali, tinture, trattamenti speciali.

LABORATORIO DI SPERIMENTAZIONE

– Ricerca e analisi di nuovi materiali d’impiego
– Sperimentazioni su abbigliamento e accessori con trattamenti e applicazioni attraverso l’utilizzo di materiali sperimentali
– Realizzazione di prodotti innovativi e di tendenza
– Creazione accessori (copricapi, scarpe, borse, cinte) e gadget.

Il corso è strutturato per formare i nostri studenti su tutti i temi inerenti il Fashion Design, dal management allo stile, passando per la ricerca di tendenze, la confezione, la conoscenza dei tessuti e delle lavorazioni possibili su essi.
L’acquisizione delle basi tecniche in tutti questi campi permette, ai nostri studenti, di assolvere a diversi compiti richiesti dalle aziende.

Scopri il programma

INFORMAZIONI


Gli argomenti in elenco hanno carattere interdisciplinare, per questo motivo vengono trattati oltre che dai corsi principali per ciascun tema, anche da altri corsi, qualora il docente ne ritenga necessario l’approfondimento.

le date d’esame sono stabilite dai docenti e dai responsabili della didattica.
Le prove d’esame potranno essere progettuali, scritte e/o orali a seconda degli obiettivi formativi del corso.

La media dei voti, trascini sul libretto personale dello studente, definiranno il voto di ammissione all’anno successivo o all’esame finale (terzo anno).
Nell’arco dell’Anno Accademico sono previste visite guidate presso aziende, fiere di settore la partecipazioni a quest’ultime come espositori.


CROMATOLOGIA

– Funzionamento dell’apparato visivo umano
– Fisiologia dei fenomeni luminosi
– Comunicazione cromatica
– Rapporto tra forme e colori
– Azioni sinestetiche
– Analisi psico-cromatiche pubblicitarie
– Psicologia del colore e sue applicazioni.

STORIA DELL’ARTE

– Arte egizia, greca e romana
– Il Paleocristiano, Romanico e Gotico
– Il Rinascimento con le arti pittoriche, scultoree e architettoniche
– I grandi artisti
– Il barocco
– Il ‘700 e l’800
– Arte contemporanea: cubismo, impressionismo, espressionismo, ecc.

TECHNO FASHION

– Nozioni di hardware e software
– Informatica di base
– Grafica vettoriale (disegni e ritracciamento marchi e logotipi)
– Illustrazione di figurini a tinte piatte
– Grafiche per abbigliamento
– Grafica pittorica (fotomontaggi e fotoritocchi, illustrazioni e creazione immagini)
– Texture da applicare a foto e figurini
– Impaginazione elettronica (flayer, manifesto, brochure, depliant, cartellini prezzi, adesivi, gadget aziendali)
– Nozioni ed uso delle periferiche
– Preparazione del lavoro per la stampa serigrafica, tipografica e digitale.

FIGURINO E TECNICHE GRAFICHE DI ILLUSTRAZIONE

– Principi di disegno anatomico
– Figurino tecnico
– Principi di prospettiva
– Materiali (carta, pennelli, pennini …)
– Disegno a matita e pastelli
– Tecniche di Visual con Marker, ad Ecoline e miste
– Collage
– Illustrazione digitale
– Percezione del segno
– Pittografie, ideogrammi
– Cerchio, quadrato, triangolo
– Illusioni ottiche
– Percezione del movimento e dello spazio
– Equilibrio
– Simmetria, asimmetria
– Texture
– Modularità
– Design del tessuto
– Icone, marchi e logotipi
– Grafica per abbigliamento
– Lettering (composizione dei caratteri, famiglie e leggibilità).

LA FOTOGRAFIA PER LA MODA (Styling)

– Introduzione alla fotografia in generale
– Composizione
– Analisi della composizione (classica e moderna)
– Strumenti e processi analogici e digitali
– Tendenze e riferimenti
– Rapporto agenzia-fotografo: preparazione del lay-out
– Fotografia per la moda
– Post-produzione
– Fotografia per la pubblicità
– La figura del Photoeditor
– Still-life
– Esercitazioni con scatti in studio.

MARKETING

– Ciclo di vita del prodotto
– Le quattro “P” del marketing
– Il posizionamento del prodotto
– Il marketing Mix
– I processi di acquisto
– Vantaggi e svantaggi
– Segmentazione del target
– Creazione di un briefing aziendale
– Ideazione del comunicato stampa.

INDUSTRIAL DESIGN (Design dell’accessorio)

– Struttura economica e commerciale del prodotto Design
– I settori merceologici e la struttura produttiva
– Analisi e scelte aziendali
– Classificazione della domanda e scelte d’acquisto
– Sperimentazioni e progetti su committenza

MERCEOLOGIA DEI TESSUTI

– Evoluzione dei prodotti tessili
– Fibre tessili naturali e chimici (artificiali e sintetici)
– I filati: cardatura, pettinatura, stiro, torsione
– Conoscenza delle caratteristiche, ottimizzazione delle scelte in fase progettuale
– Tessuti e supporti utilizzati nella stampa digitale per i campo abbigliamento.

LINGUA INGLESE

– Inglese di base: grammatica e primi esempi di dialogo
– Inglese tecnico.

MODELLISTICA INDUSTRIALE E CONFEZIONE

– Tecnica di modellatura
– Modelli di base di gonna, corpetto, pantalone, giacca
– Schema di taglio e rappresentazione grafica, anche con l’ausilio di tecnologia informatica CAD
– Costruzione di modelli reali
– Cartamodelli dei propri figurini realizzati mediante l’ausilio del taglio geometrico
– Confezione di capi prototipo e per eventi e sfilate.

STILISMO (Fashion Design)

– Caratteri e tipologie di linee di abbigliamento
– Ricerca e decodifica di forme stilistiche
– Immagini e suggestioni
– Analisi e ragionamento secondo parametri stilistici finalizzati ad un metodo progettuale
– Creatività artistica e Management d’impresa
– Gestione di un’impresa di moda
– I modelli francesi, asiatici, americani
– Il modello italiano dall’alta moda al pret-à-porter
– L’industria italiana
– Linea uomo, donna, bambino (dal pronto-moda all’alta moda)
– Unitarietà tra progetto e prodotto
– Organigramma delle professioni (stilista, uomo prodotto, modellista, ufficio acquisti, …).

STORIA DEL COSTUME E ASPETTI SOCIALI DEL COSTUME

– Evoluzione storica del costume dall’Antichità al Rinascimento
– Barocco ed Eclettismo degli stili
– Il Novecento (dal Liberty alla Computer Art)
– Gli accessori e i gioielli nei secoli
– I grandi personaggi nella moda
– Le nuove tendenze (Moda, Internet, Virtual Modeling)
– Influenza dei Mass Media sulla Moda
– Moda e comunicazione (campagne pubblicitarie, collezioni sofisticate, fotografia e tecnologia al servizio della moda, suoni e musica)
– Psicologia del colore.

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE

– Introduzione e spiegazione del processo produttivo
– Come nasce un marchio d’abbigliamento (scelta del nome, la filosofia, il target, l’immagine, le strategie di posizionamento)
– La scelta dei colori, immagine coordinata del prodotto, accessoristica grafica
– La collezione (gli elementi ispiratori, ricerca iconografica e stilistica, la bozza di collezione attraverso i folder, campionatura dei tessuti)
– Figurini e/o tipologie di prodotto: capospalla, pantalone/gonna, maglieria, accessori
– Compilazione della scheda tecnica
– Trattamenti: lavaggi industriali, tinture, trattamenti speciali.

DESIGN DEI GIARDINI

– Cenni storici
– Il giardino pubblico e privato: differenze sostanziali
– Nozioni sulle piante da giardino
– Normative
– Arredo urbano
– Progetto finale su tematiche attuali (rotatorie, giardini pensili, gazebo, parchi tematici, ecc).

LABORATORIO DI SPERIMENTAZIONE

– Ricerca e analisi di nuovi materiali d’impiego
– Sperimentazioni su abbigliamento e accessori con trattamenti e applicazioni attraverso l’utilizzo di materiali sperimentali
– Realizzazione di prodotti innovativi e di tendenza
– Creazione accessori (copricapi, scarpe, borse, cinte) e gadget.

Fai della creatività la tua professione

Compila il modulo online per avere tutte le informazioni relative al tuo corso di interesse.
Hai bisogno di maggiori chiarimenti?
Prenota un colloquio per parlare con un nostro responsabile e visitare l’Istituto.